npp

Riportiamo di seguito il comunicato della Nuova Periferia Polivalente in risposta alla mozione relativa al Parco Pubblico dello Sport discussa al consiglio comunale di martedì pomeriggio. 

Oggi il consiglio comunale di Pisa ha votato 15 contrari e 9 favorevoli la mozione presentata da Una Città in Comune a favore del progetto Un Parco Pubblico Per lo Sport, progetto portato avanti dal 2012 grazie a un folto gruppo di cittadini negli impianti sportivi del quartiere La Fontina, spazi di proprietà della Provincia, che dopo aver consegnato per dieci anni l’area al degrado ha dimostrato negli ultimi mesi un rinnovato interesse tentando di porre l’area sotto sigilli.

Precedentemente il consiglio comunale si era già riunito per discutere la mozione, non raggiungendo per due volte il numero legale a causa di un diffuso assenteismo.

In quest’occasione il numero legale non è stato un problema visto che anche chi in precedenza si era astenuto oggi si è palesato contrario.

Questa volta le grandi assenti sono state le motivazioni: il PD non ha effettuato alcuna dichiarazione di voto, pur votando compatto in maniera contraria e il Sindaco Filippeschi, che finora ha rifiutato qualsiasi tipo di confronto, ha abbandonato l’aula non appena la mozione è stata annunciata, nonostante sia direttamente interessato in quanto Presidente della Provincia.

E’ emblematica la dichiarazione della consigliera Bongiovanni: “come abitante del quartiere vi ringrazio per l’eccellente lavoro, ma come rappresentante delle Istituzioni devo votare contro”.

Ci chiediamo a questo punto quale sia il dovere a cui si riferisce la consigliera e a cui probabilmente fa riferimento tutta la maggioranza: la cieca obbedienza al Sindaco Filippeschi o l’interesse dei cittadini?

Noi abbiamo deciso da tempo di lavorare per il bene comune, per garantire e garantirci la tutela di un diritto fondamentale che è quello alla salute e allo sport, diritto che non sembra interessare al Comune di Pisa, già capitale europea dello sport per il 2016.

Concludiamo dicendo che non cercavamo alcuna legittimazione dal Consiglio Comunale Pisano, il percorso che portiamo avanti da tempo si fonda sulla collaborazione e partecipazione attiva dei cittadini, i quali hanno sempre dimostrato di approvare e condividere le nostre pratiche e i nostri intenti.

Così come abbiamo recuperato l’area senza bisogno di sovvenzioni o supporto da parte delle istituzioni non sentiamo la necessità della loro approvazione per continuare il nostro percorso fatto di sport e socialità.

Nuova Periferia Polivalente